5 motivi per cui perdiamo i capelli

 

Arriva l’autunno e cominciamo a perdere molti più capelli, preoccupandoci di quale possa essere la causa. In realtà, ogni giorno perdiamo dai 50 ai 100 capelli circa, senza però rendercene conto se non al momento del lavaggio o della spazzolatura.

Ma cosa determina il diradamento dei capelli? Lo stress, gli ormoni o fattori ereditari? Le cause possono essere molteplici:

 

  • Stress

Un eccesso di tensione fisica e/o emotiva, magari in concomitanza di un evento importante o impegnativo; o semplicemente un periodo carico di pensieri e preoccupazioni possono accelerare la caduta dei capelli provocando due conseguenze: il telogem effluvium o l’alopecia areata. Nel primo caso i capelli interrompono la loro crescita e tendono a persistere sul cuoio capelluto cadendo dopo 2/3 mesi; nel secondo caso i globuli bianchi attaccano il bulbo pilifero facendo così cadere i capelli nel giro di poche settimane.

 

  • Disturbi della tiroide

Come sappiamo, la tiroide svolge un ruolo importantissimo all’interno del nostro sistema endocrino regolando la produzione degli ormoni necessari per il corretto funzionamento dell’organismo. Tuttavia, se qualcuno non funziona come dovrebbe ne risente tutto l’organismo, inclusi i bulbi piliferi, la cui attività viene rallentata causando così una crescita di capelli molto più lenta, ma soprattutto una caduta più frequente.

 

  • Alimentazione

L’alimentazione è uno degli attori coinvolti nel benessere dei nostri capelli.. Grazie agli alimenti, vengono introdotti tutti gli aminoacidiessenziali fondamentali per far crescere i nostri capelli sani, forti e in maniera rapida. Se queste sostanze vengono a mancare si può andare incontro all’indebolimento e al diradamento. Tra gli alimenti amici dei capelli troviamo frutta secca, salmone, lenticchie. Integratori alimentari a base di aminoacidi, vitamina D3 e biotina possono giocare un ruolo fondamentale nella salute del capello.

 

  • Squilibri ormonali

Durante la gravidanza, l’adolescenza o la menopausa i capelli possono subire delle importanti variazioni che si ripercuotono soprattutto nella forma, nella produzione di sebo a livello del cuoio capelluto e nella struttura del fusto capillare. Queste variazioni, così come una caduta di capelli in quantità maggiori rispetto a una fisiologica, sono dovute all’aumento del testosterone che si verifica in questi periodi della vita. Per lo stesso motivo, avendo una maggiore concentrazione di questo ormone, gli uomini sono più a rischio calvizie alopecia.

 

  • Fattore ereditario

Per quanto riguarda gli individui di sesso maschile, il 95% dei casi di diradamento e calvizie è causato da una predisposizione ereditaria. Si tratta di alopecia androgenetica o calvizie precoce, colpisce circa il 50% degli uomini al di sotto dei 50 anni e interessa in particolare alcune zone del capo, aggravandosi progressivamente in maniera irreversibile.

 
 

traduttore

 

Farmacie di turno

 
 

 


Presente su Shopzilla Presente su Shopzilla Presente su TrovaPrezzi Presente su ShoppyDoo Consigliato da Topnegozi.it presente su fogliettoillustrativo.net presente su prezzifarmaco.it
Non compilare questi campi