L’ALBERO DI NATALE: ABETE (ABIES ALBA), PINACEAE ALLERGIE ALIMENTARI SE L’ALLERGIA ROVINA IL NATALE 6-7% di allergie cutanee e/o respiratorie Le luci sviluppano molto calore che favorisce le muffe Allergeni: - Spore fungine - Muffe - Pollini di piante erbacee e di alberi possono rimanere impigliati alla resina, tra gli aghi e sul tronco e liberarsi con il calore della casa. - Oleoresine presenti sul tronco Uno studio del 2011 ha documentato che un campione di 26 alberi di Natale trasportava 53 tipi di muffe, di cui i 2/3 potevano provocare rinite e altri sintomi. Un albero di Natale vero può aumentare le spore di muffe in appartamento di oltre 6 volte. 

 

L’ALBERO DI NATALE: IL CONSIGLIO DEGLI ESPERTI AAITO

• Non tenerlo in casa per più di 2 settimane

• Pulire accuratamente il tronco e i rami verso il basso con una soluzione di acqua e candeggina (1 parte di candeggina e 20 parti di acqua) e lasciare asciugare prima di portarlo in casa

• Dopo le feste riportarlo al vivaio o al centro dove si è acquistato

• Pulirlo accuratamente dalla polvere (allergia agli acari) prima e dopo le feste

• Conservarlo in luogo asciutto, utilizzando delle bustone di plastica da eliminare ogni anno

 

ALLERGIE AGLI ADDOBBI E ALLE DECORAZIONI 

• Attenzione se provengono da paesi non europei, ove non esiste una normativa di controllo

• Lavarli/spolverarli bene se sono stati conservati in cantina per mesi.

• Polveri e muffe, se gli scatoloni sono stati conservati in ambienti umidi, possono essere responsabili di sintomi respiratori acuti 

 

Fonte: www.esseredonnaonline.it

 
 

traduttore

 

Farmacie di turno

 
 

 


Presente su Shopzilla Presente su Shopzilla Presente su TrovaPrezzi Presente su ShoppyDoo Consigliato da Topnegozi.it presente su fogliettoillustrativo.net presente su prezzifarmaco.it
Non compilare questi campi