LE 6 REGOLE PER AIUTARE A PREVENIRE L’INFLUENZA

 

LE 6 REGOLE PER AIUTARE A PREVENIRE L’INFLUENZA

 
Per prevenire il contagio influenzale è bene seguire alcune semplici, ma importanti regole. 
 
 INFLUENZA. LO SAI CHE …?
 
Curiosità e consigli su come prevenire e combattere i sintomi dell’influenza.
 
 
Sai perché l’influenza si chiama influenza?
 
Il termine deriva dal latino influentia: nell’antichità si pensava che questa malattia dipendesse dall’influenza di congiunzioni astrali nefaste.
 
 
Sai riconoscere l’influenza?
 
I sintomi dell’influenza sono assai complessi e variegati, talvolta di elevata intensità e molto spesso comuni tanto all’influenza stagionale quanto alle forme parainfluenzali ed al comune raffreddore. La patologia influenzale colpisce nel periodo autunno-inverno (solitamente tra Novembre e Marzo, con picchi tra Dicembre e Gennaio). La prognosi può variare da qualche giorno a più di una settimana. Guarda i dati dell’Osservatorio.
 
 
SINTOMO FREQUENZA
Tosse 50 – 98%
Febbre (>38°C) 48 – 100%
Brividi 25 – 90%
Mal di gola 25 – 95%
Cefalea 30 – 98%
Perdita dell’appetito 25 – 95%
Congestione nasale 20 – 100%
Dolori muscolari 30 – 80%
Abbassamento della voce 10 – 40%
Vomito 1 – 20%
Diarrea 10 – 40%
Dolore toracico 5 – 25%
 
 
Sai quanti italiani si ammalano di influenza ogni anno?
 
Mediamente, ogni anno, vengono colpiti da sindromi influenzali o simil-influenzali da 5 a 8 milioni di soggetti. In età pediatrica il 25% dei bambini di età inferiore a un 1 anno e il 18% dei bambini di età tra 1 e 4 anni soffrono di infezioni influenzali o parainfluenzali. Insieme ai più piccoli, gli anziani sono la categoria più a rischio.
 
 
Sai chi è il responsabile dell’influenza?
Si tratta di un virus (Orthomixovirus) che penetra nell’organismo attraverso naso e bocca e colpisce le vie respiratorie, e spesso anche l’Apparato gastrointestinale, infettandone le cellule e provocando fenomeni infiammatori responsabili della tipica sintomatologia influenzale. Il virus dell’influenza non solo è molto aggressivo ma anche molto “intelligente”: per dribblare il Sistema Immunitario sviluppa la grande capacità di camuffarsi sfuggendo al controllo degli anticorpi.
Come se non bastasse, ogni anno abbiamo a che fare anche con oltre 200 diversi tipi di virus, cosiddetti parainfluenzali, responsabili di tutte quelle forme sintomatologiche simili alla sindrome influenzale.
In una parola: ogni inverno siamo “sotto attacco”.
È necessario difendersi in modo efficace… ed essere più intelligenti del virus dell’influenza.

Quando? In autunno, per un’opportuna protezione; nel caso si contraesse il virus, ai primi sintomi, per ridurne l’intensità. 

Studi scientifici sulla Medicina a bassi dosaggi dimostrano che alcune sostanze utilizzate in Omeopatia sono in grado di stimolare le difese immunitarie in modo naturale, completo e armonico, assecondando la fisiologica funzione del Sistema Immunitario.

Contro l’influenza, oggi, sono a disposizione di tutti moderni medicinali omeopatici ed integratori di ultima generazione in varie “forme”: granuli, globuli, spray nasali, bustine orosolubili monodose, ma anche compresse, gocce e fiale, tutti di facile somministrazione ed adatti a bambini ed adulti. .

 

5 regole per prevenire e combattere i sintomi dell’influenza

  1. Detergere le mani spesso e accuratamente con acqua e sapone
  2. Ripararsi la bocca e il naso quando si tossisce o si starnutisce (e dopo lavarsi le mani)
  3. Evitare di toccare occhi, naso e bocca, facili vie di entrata dei virus
  4. Rimanere a casa quando si manifestano i sintomi di influenza
  5. Evitare i luoghi affollati quando i casi di malattia sono molto numerosi.

 

Conosci la 6° regola?
innalzare le difese immunitarie… ed essere più intelligenti dei virus influenzali per prevenirne l’attacco.

 

Per innalzare le difese immunitarie:

Oscillococcinum ed Anas coccinum: GARANZIA DI AFFIDABILITÀ

Da secoli l’Omeopatia rappresenta un metodo di cura sicuro e privo di rischi, efficace e facile da utilizzare. Oltre 11 milioni di italiani si rivolgono all’Omeopatia per la propria salute (Eurispes 2010) e circa 20.000 medici fanno ricorso ai medicinali omeopatici nella propria pratica clinica. Università italiane e di molti Paesi promuovono la ricerca scientifica in campo omeopatico e numerosissimi sono gli studi clinici pubblicati su prestigiose Riviste Scientifiche internazionali.

 
 

traduttore

 

Farmacie di turno

 
 

 


Presente su Shopzilla Presente su Shopzilla Presente su TrovaPrezzi Presente su ShoppyDoo Consigliato da Topnegozi.it presente su fogliettoillustrativo.net presente su prezzifarmaco.it
Non compilare questi campi